di Andrea Piermarini

FOLIGNO – “Perché nSant'Eraclio Carnevale 2014 conferenza stampaon portare il carro allegorico su Papa Francesco in Piazza San Pietro a Roma?”.

In attesa che la battuta del parroco dell’Unità Pastorale “Sant’Eraclio – Cancellara” don Luigi Filippucci si possa un giorno concretizzare, il presidente del “Carnevale di S.Eraclio” Raimondo Palazzi ha illustrato nei locali del Circolo “On Air”, il 53° “Carnevale dei ragazzi”, in un luogo che ha definito “emblematico per il paese in quanto è significativo del reciproco aiuto e sostegno che intercorre tra i corpi sociali”.

“Oltre 300 maschere, sei carri allegorici, bande, majorettes, trampolieri, mangiafuochi dell’ “Academy Circus”, teatro al Castello con “Peter Pan”, “Pierrot l’uomo della luna”, “Aurelie la cuoca che vinse il diavolo”, spettacoli con “i 7 cervelli”, “Pupazzi e Magie” di Nicola Pesaresi e Andrea Paris, la marching band “Altoritmo”, eccellenze culinarie all’Osteria, la “Gabbia di Fuoco” che fa impallidire i fuochi d’artificio di capodanno di Melbourne”, questa la carta d’identità 2014 del Carnevale mostrata con orgoglio dal presidente.

Ha poi presentato le creazioni di cartapesta che sfileranno dal 16 febbraio.

“Cervelli in fuga” in cui la morsa della crisi serra le ganasce sul genio italico rappresentato da Leonardo da Vinci tanto da far volare via i migliori cervelli all’estero. (Cantiere “Area 51” e i ragazzi dell’“Oratorio don Mariano”).

In “Via i Mercanti dal Tempio” Papa Francesco con un calcio rovescia la poltrona dove è seduto un ricco prelato e il tavolo di un militare impegnato in acquisti di armi. (Cantiere “I Matti”)

Si parla di tasse con il “trenino Thomas” che è pronto a partire con Peppa Pig, Calimero, il Lupo cattivo destinazione Equitalia. (Cantiere “I Plus”).

 

L’ “Ape Maia” che esce dallo schermo in 3 D per fare la felicità dei bambini di oggi e di ieri. (Cantiere “I Cartoons”).

Nel carro “Baby Looney Tunes”, Bugs Bunny, Daffy Duck, Titti, Silvestro vivono una avventura in air boat (Cantiere “Flash Back”).

In “Cattivissimo Me 2” i Minions gli aiutanti imbranati si riprendono la scena. (Cantiere “We Can”).

Il presidente Palazzi si è soffermato sul ruolo dell’Istituto Galilei come punto di contatto tra il Carnevale e le famiglie della frazione.

Il presidente ha poi concluso sottolineando che “la famiglia Lupparelli metterà in palio un trofeo in ricordo di Alfio Pace presidente dell’Ente Carnevale negli anni ’70 e ’80. Sarà riservato al carro allegorico e alla mascherata che riusciranno ad entusiasmare il pubblico”.

Per il parroco don Filippucci “il Carnevale propone messaggi di speranza e di presenza”.

La kermesse carnascialesca sarà presente sabato 22 febbraio al Centro commerciale “Piazza Umbra”.

Il Carnevale dei ragazzi è possibile grazie anche al Comune di Foligno, alla Fondazione Cassa di Risparmio, alle Casse dell’Umbria, alla Comunanza Agraria di Sant’Eraclio.