di Andrea Piermarini

FOLIGNO – Con l'assegnazione del trofeo "Alfio Pace" offerto dalla famiglia Lupparelli per fare memoria del congiunto, indimenticato presidente del "Carnevale di S.Eraclio" negli anni 70 e 80, è sceso il sipario sul "Carnevale dei ragazzi" 2014. Sul palco centrale di piazza Fratti, il presidente Raimondo Palazzi ha consegnato domenica 2 marzo il premio al Cantiere (carro allegorico e gruppo mascherato) che ha saputo meglio interpretare sia l'estetica del carro, la corrispondenza con il soggetto scelto, la bellezza scenografica e la coreografia della mascherata più briosa e coinvolgente. Tra i sei in gara il vincitore è risultato il Cantiere "I Matti" che ha realizzato il carro allegorico "Via i Mercanti dal Tempio", un omaggio a Papa Francesco, con la mascherata "Angeli e Demoni". Il verdetto espresso dalla giuria, durante le tre sfilate, è conciso con il gradimento popolare. Una 53°edizione, quella appena conclusa, caratterizzata sempre da ali di folla che si sono riversate nel centro storico della frazione per folleggiare allegramente in un turbinio di stelle filanti e coriandoli. La "Gabbia di Fuoco" il fantasmagorico spettacolo pirotecnico che ha infiammato l'antico borgo medievale del Castello dei Trinci trasmettendo forti emozioni ai presenti particolarmente estasiati e entusiasti, è andato in scena con grande successo. I fuochi d'artificio si sono materializzati all'improvviso, dall'edificio scolastico, dalla Torre del Castello dei Trinci e dalle colline che sovrastano S.Eraclio. Uno spettacolo unico nel suo genere con suoni, luci e bagliori che ha valorizzato ed esaltato il patrimonio storico – artistico- culturale che insiste in Piazza Garibaldi.

Nel pomeriggio sono sfilate le sei imponenti creazioni allegoriche di cartapesta: "Via i mercanti dal tempio", "Il Trenino Thomas", "Baby Looney Tunes", "Cattivissimo Me 2", "Cervelli in fuga", "L'Ape Maia" insieme agli sgargianti gruppi mascherati che hanno rappresentato l'anima esuberante della rassegna. Animali esotici, giubbe rosse canadesi hanno svettato tra il pubblico che ha apprezzato la fantasia degli artisti da strada dell'Accademy Circus. Musica a go go con la banda da sfilata "Filarmonica di Lama". Apprezzamenti per le piece teatrali al Castello dei Trinci che hanno divertito adulti e fanciulli. Un'esibizione coinvolgente quella degli "Altoritmo", 20 percussionisti di Gualdo Tadino che hanno spaziato con il loro repertorio dal flamenco al sudamericano con fisarmonica e basso oltre ai cajon, djembe, darbuka e tamburi africani. La performance musicale si è conclusa con l'irrinunciabile "marching-band". Nonostante la crisi, l'Osteria, è stata sempre presa d'assalto dai numerosissimi buongustai che sono stati sedotti dalle eccellenze gastronomiche offerte. Martedì 4 marzo due creazioni allegoriche di cartapesta del "Carnevale dei ragazzi" di S.Eraclio sbarcheranno nel centro storico di Foligno (Corso Cavour – Via Umberto 1 – Trivio) partecipando all'evento carnascialesco promosso dalla Confesercenti territoriale guidata da Cristiana Mariani.