di Andrea Piermarini


A distanza di due anni, unica uscita ufficiale del toro “Ferdinand” in Umbria,
dal 15 al 25 febbraio 2020 al Centro commerciale “Piazza Umbra”

realizzato dall’artista folignate Stefano Emili che fu contattato dalla 20° Century Fox nel 2017, in collaborazione con gli artisti della cartapesta del Carnevale di Sant’Eraclio.

toro ferdinand


Nei prossimi due fine settimana e in occasione del martedì grasso il “Carnevale dei Ragazzi” di Sant’Eraclio cambia location. Per la gioia e la felicità dei bambini è prevista la presenza di un loro beniamino negli ampi spazi del Centro Commerciale “Piazza Umbra” a partire da sabato 15 febbraio: il toro Ferdinand.

Dopo essersi materializzato a sorpresa il 10 dicembre 2017 in Piazza Duomo fu poi trasferito presso il “Bicocca Village” centro commerciale di Milano sino al 17 dicembre 2017 e successivamente a Roma nella Galleria Commerciale “Porta di Roma” sino alla vigilia di Natale di quell’anno.

 

L'enorme scultura rappresentante la testa del toro “Ferdinand” fu realizzata all’epoca dall’artista folignate Stefano Emili che si avvalse della preziosa collaborazione degli abili cartapestai del “Carnevale dei Ragazzi” dopo essere stato contattato dalla 20° Century Fox per pubblicizzare il film di animazione digitale che usci nelle sale il 21 dicembre 2017.

toro ferdinandIl toro pacifista che non amava la violenza e attorniato dalle margherite rappresenta l’attrazione principale della 59esima rassegna del Carnevale e a distanza di due anni si tratta dell’unica uscita ufficiale del toro “Ferdinand” per l’Umbria.

Alle ore 17 di sabato 15 febbraio verrà inoltre proposta la baby dance che appassiona i bambini per le canzoni che sono di loro gradimento, si offrirà l’opportunità di far acquisire la manualità degli abili cartapestai alle nuove generazioni e agli adulti che si vorrebbero cimentare nel modellare la cartapesta, il polistirolo partecipando al laboratorio artistico e al truccabimbi un attività giocosa che consente ai fanciulli di far propri i primi rudimenti del trucco e della mascherata carnascialesca

Sabato 22 febbraio è previsto anche uno spettacolo di magia e di prestigitazione con il mago Silvani che lascerà di stucco i presenti che cercheranno in ogni modo di comprenderne i trucchi invano.
Gran finale il 25 febbraio quando si replica con la baby dance, il laboratorio creativo e il truccabimbi.

In queste tre giornate sia ai bambini, ai giovani, agli adulti e ai nonni il “Carnevale dei ragazzi” con queste attività offre la possibilità di trascorrere insieme dei piacevoli pomeriggi ripristinando quel contatto umano che sembra venire meno nei rapporti tra le persone a vantaggio di una cultura egoistica e individuale.Il Carnevale dei ragazzi come forte momento di aggregazione e socializzazione.

Nel frattempo nell’ex foyer del Teatro Piermarini sta riscuotendo sempre più consensi e apprezzamenti entusiastici la “Collettiva di Arte Contemporanea” che è stata visitata da turisti del Nord Italia e in questi giorni dagli allievi dell’Istituto statale comprensivo “Galilei” Foligno 3 e dai ragazzi delle cooperative sociali. Chi non lo ha gia fatto avrà tempo ancora per qualche giorno fino al sabato 15 febbraio 2020.