Memorie storiche su San Feliciano di Mormonzone

di Gianni Sante Piermarini
 

Lungo la vecchia via Flaminia è situata la chiesa di S Feliciano di Mormonzone, che indica il luogo dove, secondo la tradizione, S. Feliciano sarebbe morto nell'anno 251, al tempo dell'imperatore Decio.Sant'Eraclio: S. Feliciano di Mormonzone

In un documento del 969 si legge che il luogo dove il Santo morì era chiamato "Montem Rotundum " nome che con il passare degli anni si cambiò i in Mormonzone. In questo luogo fu eretta, a data incerta, la chiesa in ricordo del martirio del Santo.

Nel 1484 i Padri Amedei, per ordine del papa Sisto IV, presero possesso della chiesa e a fianco i vi edificarono un documento. Nel 1576 questi monaci si trasferirono a S. Bartolomeo e la custodia di Mormonzone nel 1579 fu affidata ai Carmelitani che restaurarono l'intero complesso e vi istituirono la confraternita della Madonna del Carmine. Essi esercitavano il loro religioso ministero tra la popolazione del castello di S. Eraclio. Nel 1649 il Vescovo di Foligno Montecatini dovendo trovare i locali per erigere il seminario prese accordi con i Benedettini.

Sant'Eraclio: S.Feliciano di MormonzoneCon questi fece un contratto di permuta cedendo loro il convento di S. Feliciano di Mormonzone in cambio del monastero benedettino che si trovava a Foligno. Le vicende storiche che seguirono la caduta di Napoleone determinarono il ritorno del potere dello Stato pontificio.

Nel riordino dei beni ecclesiastici, la congregazione benedettina di Assisi, vendette il monastero di Morrmonzone al signor Zipoli a condizione che la chiesa rimanesse aperta al culto. Questo avvenne il 12 luglio del 1816. Nell'archivio parrocchiale si legge "nell'anno 1932 Monsignor Falci paventando la demolizione della chiesa di Mormonzone, scrive un biglietto, a don Luigi Polanga, affinché, per una serie di motivi storici, essendo la chiesa ricadente nel territorio della parrocchia di S.Eraclio, si opponesse a tale progetto".

Sant'Eraclio: S.Feliciano di Mormonzone, internoSono passati molti anni ed ora l'impresa Settimi, su ordinazione del proprietario Zipoli, sta provvedendo al restauro esterno della chiesa e del convento. In seguito verrà restaurato anche l'interno della chiesa che si spera, venga riaperta al pubblico.

 

approfondimenti    galleria

 

Sant'Eraclio: San Feliciano di Mormonzone (galleria)