di Andrea Piermarini

FOLIGNO – Un’intera giornata per immortalare attraverso i colori, le usanze, le tradizioni, i vicoli di Sant’Eraclio. Per il quarto anno consecutivo l’associazione di volontariato per ragazzi “La Coccinella” utilizza la pittura come strumento di promozione culturale per un territorio ricco di storia e dotato di un patrimonio artistico di notevole pregio. L’antico borgo del Castello dei Trinci e le viuzze del paese e delle frazioni collinari saranno esaltate dalla maestria degli artisti italiani, stranieri e diversamente abili che parteciperanno alla estemporanea di pittura “Sant’Eraclio e i quattro Colli” che si svolgerà domenica 18 maggio. La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Foligno e si avvale della collaborazione dell’Oratorio “don Mariano”. I pittori potranno iscriversi dalle ore 8 alle ore 11 presso la Casa Castellana. E’ prevista anche una categoria riservata ai bambini. Alle ore 17 è prevista la consegna delle opere che successivamente saranno giudicate da una giuria competente. Alle ore 19 è in programma la premiazione. Dal primo al quinto classificato i premi saranno in denaro, mentre dal sesto al quindicesimo posto i pittori riceveranno prodotti tipici della gastronomia umbra. Anche in questa edizione per l’intera giornata chiunque avrà l’opportunità di visitare le frazioni collinari che sovrastano Sant’Eraclio con un trenino turistico la cui partenza è prevista presso Largo Garibaldi dalle ore 9. Oltre a valorizzare le bellezze paesaggistiche del territorio attraverso un percorso trekking (dalle ore 8,30 alle 13,30) organizzato dall’associazione “Orme Camminare Liberi” si potrà coniugare anche le eccellenze gastronomiche degustando prodotti tipici delle località attraversate. Per gli appassionati di hobbystica grazie alla fattiva collaborazione della Comunanza Agraria di Sant’Eraclio verranno allestiti dei mercatini artigianali nel centro storico della frazione folignate.