di Andrea Piermarini

Centro Giovani Unità  pastorale S.Eraclio - CancellaraFOLIGNO – Un sogno che sta per diventare realtà. Il “Centro Giovani” dell’Unità Pastorale “Sant’Eraclio – Cancellara” vedrà la luce con l’avvio dei lavori dopo la pausa ferragostana. Nei locali dell’Oratorio “don Mariano” il parroco don Luigi Filippucci ha illustrato al Consiglio Pastorale lo stato attuale del progetto. All’incontro erano presenti anche rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di volontariato che operano nel tessuto sociale della frazione folignate. “L’idea di realizzare l’opera risale ai tempi del Vescovo Bertoldo ma, - ha affermato don Luigi Filippucci - solo negli ultimi anni con l’avvento del Vescovo Sigismondi, la Diocesi di Foligno ha dimostrato una particolare attenzione per far sì che l’iter burocratico si completasse in tempi brevi”. “L’oratorio rappresenta sotto l’aspetto sociale, secondo don Luigi Filippucci, la cartina tornasole del tenore di vita condotto dalle famiglie del paese e con gli ottocentocinquanta giovani è una moneta da investire per il futuro del territorio”. L’opera del “Centro Giovani”, il cui costo complessivo ammonta a 900 mila euro, sarà finanziata per il 75% con l’8 per mille della Conferenza Episcopale Italiana mentre il rimanente 25% sarà interamente a carico della Parrocchia di Sant’Eraclio. Alla gara di appalto hanno partecipato tre ditte locali (Morettini Paracucchi, Edilizia Settimi 80 e Ediltecnica). E’ risultata vincitrice l’Ediltecnica. Il nuovo edificio verrà dotato di spazi funzionali e accessibili, adeguati dal punto di vista della qualità architettonica, delle dotazioni impiantistiche, ma soprattutto garantirà la massima sicurezza dal punto di vista della normativa antisismica e verranno adottate soluzioni per l’abbattimento delle barriere architettoniche. La struttura si arricchirà di spazi esterni gradevoli e fruibili. Il “Centro Giovani” verrà ubicato a ridosso della Chiesa di San Marco nel sito in cui negli anni 20 del secolo scorso don Luigi Polanga costruì l’asilo parrocchiale. Oggi come allora con la finalità di valorizzare la funzione educativa della Chiesa locale nei confronti delle nuove generazioni che come si può constatare rappresenta da sempre una caratteristica peculiare del paese. Dopo 9 anni di attività l’Oratorio “don Mariano”, si doterà dunque del “Centro giovani” un luogo deputato in cui i ragazzi potranno esprimersi e confrontarsi tra loro, mescolandosi con altre culture e crescere con la mentalità basata sull’incontro.