di Andrea Piermarini

Largo alla fantasia e alla trasgressione nel Corso mascherato del Carnevale dei Ragazzi

Originali e creativi le creazioni allegoriche di cartapesta e le sgargianti mascherate

Entusiasmo per le grandiose marionette, apprezzata dai bambini la “Farsa in Piazza”.

Sant'Eraclio:carnevale - sfilata 2015FOLIGNO – Applausi scroscianti alle gigantesche creazioni allegoriche di cartapesta e alle sgargianti mascherate. Creatività e originalità ai massimi livelli.

Cambia la dirigenza ma la kermesse del Carnevale dei ragazzi non smentisce la tendenza al successo. In una giornata dalle condizioni meteo favorevoli, Sant’Eraclio in una numerosa cornice di pubblico ha potuto finalmente sfoggiare il primo Corso mascherato della 54esima edizione.

 

Sono stati ben ripagati i sacrifici conseguiti dallo staff organizzativo capitanato dal presidente Fabio Bonifazi. Largo dunque alla fantasia e alla trasgressione che a Sant'Eraclio regnano sovrane. Lo sberleffo e di routine nei confronti della classe politica.

Sant'Eraclio:carnevale - sfilata 2015Presi di mira in "Gufopoli" il premier boy scout Matteo Renzi, alla guida di un’auto che ansima in salita in compagnia del Ministro delle Riforme Maria Elena Boschi, e dell'ex Cavaliere Silvio Berlusconi, oltre a Beppe Grillo e il leghista Matteo Salvini che “gufano” e frenano l'azione riformista del governo.

In "Expo 2015 - Nutrire il pianeta" la mascotte dell'evento “Foody” è stata la protagonista.

Nella parata dei carri allegorici "Asterix e Obelix" nati dalle matite di Goscinny e Uderzo hanno fatto la felicità dei bambini.

"Ed io pago" ha destato tra la gente rassegnazione mista a indignazione per le sempre più numerose tasse.

"Assalto alla Carovana" che incarna la debolezza della classe dirigente del Paese è stato apprezzato per l'azzeccata interpretazione della realtà.

Ha fatto riflettere "Se ...vedo sento parlo" con la vibrante denuncia all'indifferenza.

Sant'Eraclio:carnevale - sfilata 2015Hanno entusiasmato le quattro gigantesche marionette alte più di quattro metri.

Clown, fenicotteri, pozioni magiche, indiani, cowboy, squaw, foody, gufi hanno animato il corso mascherato.

Molti i bambini che hanno affollato il Castello dei Trinci divertendosi con la “Farsa in Piazza” lazzi improvvisazioni e commedia dell’arte. In serata tanti i buongustai all’Osteria che valorizza le eccellenze gastronomiche umbre.

A presto le foto e il video della sfilata