di Andrea Piermarini

Conferenza stampa 55esima edizione Carnevale di Sant'Eraclio“Il fantasmagorico spettacolo pirotecnico La Gabbia di Fuoco si abbinerà quest’anno al ritmo coinvolgente della musica”.
Cosi ha esordito Bonifazi presidente del Carnevale dando fuoco alle polveri con la presentazione ufficiale alla stampa della 55° edizione del “Carnevale dei ragazzi” presso l’Osteria, che rimarrà aperta sino al 14 febbraio.
Il vice Sindaco Barbetti ha sottolineato l’apporto del Comune nel far venire a S.Eraclio le tre marionette giganti da La Louviere (il cavaliere Astolfo, Ma e Rosina) che sfileranno il 14 febbraio. Nella stessa data verrà assegnato al miglior Cantiere (carro allegorico e mascherata) il premio “Alfio Pace”.


La dirigente dell’Istituto comprensivo “Galilei” Lazzari ringrazia l’ente carnascialesco per aver dato fiducia ai ragazzi e alla scuola per la Marching Band progetto biennale che dovrà essere il simbolo del territorio in tutta l’Umbria. La professoressa di musica Simeoni ha annunciato che la Marching Band si chiamerà La Fabbrica del Ritmo di S.Eraclio e coinvolgerà gli allievi di due classi a tempo prolungato. L’insegnante di Body Percussion Baroni sostiene che nella Marching Band dai 50 elementi di quest’anno si passerà ad un minimo di 80 nel 2017.”
Rossi presidente de “Il Girasole” è entusiasta della collaborazione dei ragazzi dell’Oratorio “don Mariano” al carro “Dal passato con furore” e al laboratorio per il gruppo mascherato “Le Idee” coinvolgendo 55 persone tra giovani, famiglie e immigrati.
Presente l’assessore alla memoria Franquillo.
Bonifazi ha illustrato i temi delle sei gigantesche creazioni allegoriche di cartapesta che sfileranno per le vie del paese il 31 gennaio, 7 e 14 febbraio.

  • “I Dalton” (Cantiere Flash Back) cartoni animati francesi, sono i nemici di Luky Luke, sono in una prigione in Nevada e escogitano sempre delle evasioni che falliscono miseramente.
  • “E Nettuno s’arrabbiò” (Cantiere i Plus) affronta il tema delle sostanze inquinanti nel mare.
  • In “Euro 6 grande sola” (Cantiere I Matti) la Merkel a bordo di un maggiolone Wolkswagen in posizione scomoda e aereodinamica è costretta a emissioni flautolente che inquinano l’aria come le vetture dotate delle centraline taroccate.
  • In “Inside Out” (Cantiere Cartoons) sono rappresentati i personaggi del film della Pixar-Disney dalla preadolescente Riley alle emozioni che vivono nella mente della ragazzina e l’amico immaginario dell’infanzia Bing Bongo.
  • In “Dal Passato con Furore” (Cantiere Area 51) Dante, Cristoforo Colombo e San Francesco ci donano un aiuto virtuale per superare questo momento di crisi in Italia.
  • Ne “La Madre Rete” (Cantiere Yes We Can) la comunicazione interpersonale perde la sua individualità e percezione.

I sei gruppi mascherati sono rispettivamente “I Dalton”, “Pesci e lattine”, “Banda Bassotti”, “Le sfere dei ricordi” “Le idee” “Gli utenti della rete”.
Giochi ed animazioni in collaborazione con l’Istituto professionale “Orfini” al Centro commerciale Piazza Umbra il 30 gennaio, 6 e 9 febbraio.
Ogni domenica “Circo al Castello” spettacolo itinerante dell’“Academy Circus” dove gli spettatori vedranno cimentarsi nella fortezza dei Trinci artisti internazionali e nazionali del calibro di Walter Sumskas e Dodo.