swing italianodi Andrea Piermarini
“Sono contenta di poter partecipare a questi eventi perché rappresentano importanti occasioni che consentono una effettiva socializzazione e aggregazione attraverso la musica nei confronti di quelle persone che purtroppo nel corso della vita hanno a che fare con situazioni di fragilità”.
Con queste parole l’assessore ai servizi sociali del Comune di Foligno Maura Franquillo ha sintetizzato i concetti che hanno ispirato l’iniziativa che ha visto coinvolti sia i musicisti del complesso “900 swing italiano” e la direzione e il servizio animazione della struttura residenziale “Casa Serena ex Onpi” di Sant’Eraclio per consentire agli anziani ospiti di trascorrere con spensieratezza alcune ore del pomeriggio di venerdì 18 marzo.

swing italianoL’assessore ha quindi ringraziato i soggetti coinvolti sottolineando che “sono indispensabili sempre più la realizzazione di queste sinergie sul territorio in quanto hanno finalità socio – ricreative”.
Il complesso “900 swing italiano”, senza alcun scopo di lucro, ha fatto tornare indietro le lancette dell’orologio agli anziani ospiti facendo rivivere loro i ricordi, le emozioni della loro gioventù.
Sono state proposte canzonette degli anni ‘20 sino agli anni ‘60 intervallate dagli avvenimenti storici, sportivi, culturali, di costume dell’epoca.
“Lola cosa impari a scuola”, “Parlami d’amore Mariù”, “Ma l’amore no”, “Nel blu dipinto di blu”, “Sapore di sale sapore di mare” sono solo alcuni brani del ricco repertorio musicale e ricercato ed esclusivo dello swing italiano che è stato possibile ascoltare grazie alle eccellenti doti canore di Maria Silvestri e Gloria Cascelli (voci) e alla maestria e alla professionalità di Massimo Sberna (piano), Claudio Andreani (basso), Adriano Silvestri (batteria), Sandro Ferri (sax).
swing italianoAll’iniziativa musicale hanno preso parte anche una folta rappresentanza degli abitanti di Sant’Eraclio a dimostrazione della reale integrazione che intercorre tra la popolazione della frazione folignate e la struttura residenziale per anziani “Casa Serena” ex Onpi.
Al termine del piacevole pomeriggio si è svolto un momento conviviale che ha ulteriormente contribuito a creare quell’atmosfera di festa, di gioia e spontaneità per gli anziani ospiti e i cittadini intervenuti.