Villaggio Mamba Tumainidi Andrea Piermarini


“I lavori per la biblioteca sono andati molto avanti. Abbiamo finito i controsoffitti, il pavimento e sono state dipinte le stanze frequentate dai bambini kenioti del villaggio Mamba Tumaini”.
Da queste parole trapela la soddisfazione di Naomi Vernaccia per aver quasi completato uno dei tanti progetti che hanno stimolato la solidarietà degli abitanti di Sant’Eraclio e di Foligno consentendo  ai bambini del continente africano di vivere in modo dignitoso.

 

 


Villaggio Mamba Tumaini“Ma si può fare ancora di più, per rendere maggiormente concreto il nostro sogno - sostiene Naomi – si può  contribuire economicamente alla realizzazione di tavoli, sedie, scaffali, porte, finestre, panche, utilizzando il numero di bonifico (IT37Z0103021700PREP96037736) intestato alla sottoscritta”. 
“Ringrazio di cuore la professoressa Elvira Guglielmina che con gli alunni della “Piermarini” ha donato la scritta del nome del villaggio che campeggia sopra la lavagna.”
“Sul fronte culturale con gli introiti dei calendari distribuiti a Natale abbiamo comprato – dichiara Naomi – la marimba uno strumento simile ad uno xilofono .”
“La Mamba United la squadra gemellata con l’ Audax  di S.Eraclio - ricorda Naomi - è   giunta alla finale del campionato distrettuale”.
Sant’Eraclio  è una collettività che ha a cuore le sorti del villaggio africano e vi si prodiga con passione ottenendo risultati.

 

 

Villaggio Mamba Tumaini