Villaggio Mumba Tumainidi Andrea Piermarini

Lo spirito di Natale che si vive intensamente in questi giorni nelle famiglie favorisce iniziative concrete incentrate sulla solidarietà, dove ci si impegna a livello etico sociale a favore degli altri.
Questa armonia d’intenti si respira anche nei luoghi di lavoro e si manifesta con creatività ed originalità.
Come nel caso specifico. Con i proventi della vendita di taglieri  per salumi, i ragazzi kenioti del villaggio “Mamba Tumaini”  vicino alla città di Kikambala nella contea di Kilifi,  potranno, per il secondo anno consecutivo, proseguire i loro studi, usufruendo di un’ “adozione” finalizzata alla formazione scolastica e culturale.

Villaggio Mumba TumainiQuesto splendido regalo di Natale  proviene dagli operai del Reparto “Lamierati e Controllo Qualità” di una nota azienda metalmeccanica folignate che hanno raccolto la consistente somma di  570 euro.
L’ispiratore dell’iniziativa di solidarietà è Mauro Arditi che oltre ad aver realizzato artigianalmente in legno di ulivo i taglieri, nei giorni scorsi nei locali del Circolo “On Air” di via Sant’Abbondio nella popolosa frazione folignate di Sant’Eraclio, ha consegnato la somma di denaro a Eddie Vernaccia padre di Naomi responsabile del villaggio “Mamba Tumaini”.
“Nell’anno passato – sottolinea Arditi – tutti i ragazzi da noi adottati sono risultati promossi”.
Chiunque intenda continuare ad elargire denaro per aderire a tale iniziativa può contattare sia Mauro Arditi, Eddie Vernaccia e la Cartoleria Pitagora di Sant’Eraclio.
Villaggio Mumba Tumaini“Non ho parole per la sorpresa. Voi state contribuendo a dare un futuro non solo a questi ragazzi ma anche alle loro famiglie e all’intera comunità.
Un figlio istruito è  un giovane che domani avrà un buon lavoro e la possibilità  di sviluppare questo paese dell’Africa.” Così ha commentato Naomi Vernaccia del villaggio “Mamba Tumaini” sostenendo inoltre che “questi segni mi donano speranza e mi fanno sentire orgogliosa dei miei paesani che non si scordano mai di noi è  ancora una volta ci mettono il cuore”.
In Kenia nel frattempo terminata la biblioteca, che accoglie circa una settantina di bambini, proseguono i lavori per la costruzione dei servizi igienici e per la recinzione che delimita il giardino dalla biblioteca.
Villaggio Mumba TumainiDa lunedì 12 dicembre  – conclude Naomi – inizieremo un Campus sul “Natale spaziale” nel corso del quale i bambini effettueranno lavoretti creativi, e  svolgeranno attività  sportive e musicali, allestendo anche uno spettacolo in cui Babbo Natale consegnerà i regali”