scuola mediaPreoccupazione, allarme, tra il personale scolastico e i genitori dell'Istituto scolastico comprensivo Foligno 3 “Galilei” di Sant’Eraclio nei confronti della neopreside Carmen Paladino che al Liceo Alessi di Perugia si è distinta per le numerose e lunghe assenze e per notevoli disservizi.

La “Galilei” necessita di una stabile costante e assidua dirigente scolastica. I genitori raccoglieranno le firme e richiederanno un incontro con i vertici dell’Ufficio Scolastico Regionale.

L’Istituto statale comprensivo “Galilei” Foligno 3 sta vivendo giornate cruciali che incideranno in futuro sul livello di istruzione, sulla conoscenza, l’apprendimento, la formazione delle nuove generazioni di Sant’Eraclio.                      

Dopo il trasferimento della preside Simona Lazzari chiamata a dirigere un altro istituto scolastico folignate, l’Ufficio scolastico regionale ha conferito alla dottoressa Carmen Laura Paladino l’incarico di presiedere dal 1 settembre l’istituto statale comprensivo “Galilei” Foligno 3. Tale notizia appresa lo scorso 19 agosto ha messo in forte allarme e in subbuglio l’intero personale della scuola di Sant’Eraclio. Le evidenti problematiche emerse nell’anno scolastico 2019 – 2020 in particolar modo le numerose e lunghe assenze della preside Paladino nel suo primo anno d’incarico come dirigente scolastico al Liceo scientifico “Alessi” di Perugia, insieme al malcontento per disservizi manifestato dai genitori e dal personale scolastico del capoluogo umbro, ampiamente documentati dai mass media provocano ansia, agitazione, preoccupazione per la gestione della Galilei in avvenire.
Senza entrare in merito alle ragioni dell’insoddisfazione e insofferenza, ne' mettendo in discussione la professionalità e le competenze della preside Paladino sulle quali solo l’organo competente può esprimersi, i docenti, gli amministrativi e i collaboratori scolastici della “Galilei” chiedono quali siano le ragioni di un anomalo trasferimento della dottoressa Paladino dopo un solo anno di servizio nel liceo “Alessi” di Perugia e valutano con estrema preoccupazione lo scenario d’incertezza gestionale inadeguato per la Galilei che necessita invece di stabilità e di costanza e assidua presenza da parte del dirigente scolastico in una fase estremamente delicata dovuta anche all’emergenza sanitaria post Covid 19.
Tutto il personale dell’Istituto statale comprensivo Foligno 3 ha sempre dimostrato un forte senso di responsabilità e professionalità nell’affrontare le sfide e le emergenze che si sono verificate negli anni garantendo una continuità, una crescita nella qualità dell’offerta formativa oltre a prefiggere la tutela e la sicurezza dei propri alunni. In virtù di tale costante impegno profuso e consapevole delle innumerevoli questioni connesse alla riapertura del nuovo anno scolastico dopo la pandemia da Coronavirus i docenti della scuola “Galilei” richiedono una presenza stabile, una guida autorevole confidando nell’intervento e nel supporto dell’Ufficio Scolastico Regionale.
Oltre al personale scolastico scendono in campo anche i genitori dell’Istituto comprensivo Foligno 3 “Galilei” per garantire una dirigenza solida che dia continuità didattica per la crescita culturale e formativa dei propri figli. Raccoglieranno le firme, richiederanno un incontro urgente con i vertici dell' l’Ufficio regionale scolastico per individuare una soluzione per il territorio di Sant’Eraclio.
Il paese non può non partecipare a tale mobilitazione e sarebbe opportuno che gli enti istituzionali, le associazioni e la popolazione dimostrino in questa fase estremamente delicata, la propria solidarietà alla scuola “Galilei” che sin dagli anni 60 si è prodigata con i vari presidi per la coesione sociale della popolosa frazione.