manifesto 04 1 r

LA COLLETTIVA DI ARTE CONTEMPORANEA DAL 1 FEBBRAIO ALL'EX TEATRO PIERMARINI CON 55 ARTISTI DI FAMA REGIONALE, I RAGAZZI DI 7 COOPERATIVE SOCIALI DI FOLIGNO, SPELLO, NORCIA E CASCIA E DELL'ISTITUTO STATALE COMPRENSIVO FOLIGNO 3 “GALILEI".

LA MOSTRA SARA' ARRICCHITA DALLE OPERE FLOREALI DEL CLUB “AMICI DEL BONSAI" DI FOLIGNO.

LE SFILATE DEI SEI CARRI ALLEGORICI E DELLE MASCHERE SONO IN PROGRAMMA A SANT’ERACLIO IL 9 – 16 – 23 FEBBRAIO.

L'OSTERIA DEL CARNEVALE OSPITATA NEI LOCALI DELLA TAVERNA DELL'AQUILA NERA DEL RIONE PUGILLI APRIRÀ I BATTENTI IL 6 FEBBRAIO.

di Andrea Piermarini

Cinquantacinque artisti, sette cooperative sociali, sei creazioni allegoriche, uno spazio enogastronomico. Questi gli ingredienti della 59esima edizione del “Carnevale dei Ragazzi” di Sant’Eraclio amalgamati con un pizzico di follia, trasgressione e tante variopinte maschere e un’infinità di stelle filanti e coriandoli.

Per il terzo anno consecutivo dal 1 febbraio (ore 16) il foyer dell’ex Teatro Piermarini in Corso Cavour sarà la location della Collettiva di Arte Contemporanea biglietto da visita della manifestazione più apprezzata dell’Umbria e tra le più antiche d’Italia. Scultori e pittori di fama regionale, provenienti anche da Perugia, Spoleto, Massa Martana, offriranno ai visitatori la loro versione “del periodo più pazzo dell’anno”.

Saranno esposte anche le creazioni dei ragazzi delle cooperative sociali “Cad”, “Locomotiva” “Elle Elle”, “La Serra”, “La Semente” “Tutti i colori del mondo”, “L’Oasi” realizzate nei laboratori ubicati rispettivamente a Foligno, Spello, Norcia e Cascia.

A questo settore della mostra denominato “A braccia aperte” partecipa anche l’Istituto statale comprensivo Foligno 3 “Galilei”. L’istituto, da sempre è una scuola inclusiva attenta a supportare le diverse fragilità, ma che lavora anche per la valorizzazione delle eccellenze, una scuola che promuove l’accoglienza e l’attenzione ai bisogni di tutti e di ciascuno. Presenterà manufatti creati dagli alunni dei tre gradi scolastici (infanzia, primaria e secondaria di primo grado) dei due plessi di Sterpete e Sant’Eraclio, realizzati nei momenti di attività laboratoriali anche a classi aperte.

Ad arricchire l’esposizione ci saranno anche le opere floreali del Club “Amici del Bonsai” di Foligno.

20200111 163349 r“Quest’anno i turisti saranno sorpresi per la qualità delle opere esposte” affermano i curatori della mostra Ugo Lucidi e Roberto Mosconi. “L’obbiettivo che si pone il Carnevale anche nella recente collaborazione con il Paiper Festival è quello, dichiara il presidente Fabio Bonifazi, di acquisire visibilità, di farsi apprezzare e contribuire al rilancio economico del centro storico folignate”.
“Infatti è una nostra creazione – rivendica con orgoglio il presidente - il pulsantone rosso con cui la città di Foligno ha scandito il countdown nella notte di Capodanno”.

In questi giorni il Capannone dei Carri Allegorici “Fabrizio Biagetti” pullula di artisti della cartapesta, mastri ferraioli, che plasmano con le loro mani e con il loro ingegno i sei imponenti carri allegorici (“2000 Evo chi non sa si salverà”, “Aladino e il tappeto volante”, “Wild West City Country” “Creature Leggendarie”, “Greta T e il cambiamento climatico”, “Plastica in mare no grazie”) che sfileranno il 9 – 16 – 23 febbraio a Sant’Eraclio “Città del Carnevale”.

20200111 163416 rIl celeberrimo spazio enogastronomico dell’Osteria verrà ospitato nei locali della Taverna dell’Aquila Nera del Rione Pugilli dell’Ente Giostra della Quintana in via Mentana. Aprirà i battenti giovedì 6 febbraio.
“Si tratta sempre di una soluzione temporanea resta infatti intatto l’impegno – sostiene il presidente - di far tornare l’Osteria a Sant’Eraclio”. “Da località fuori regione – conclude Bonifazi – stanno pervenendo numerose richieste sulle modalità e i tempi delle sfilate e delle attività collaterali della rassegna carnevalesca”.