Unità Pastorale “S.Eraclio – Cancellara” delle chiese di

S.Pietro Apostolo, S.Eraclio - S.Sebastiano Martire, Scandolaro - S.Silvestro papa, Cancellara

S.Maria Assunta, Colle Scandolaro - S.Stefano Protomartire, dei Piccioni – S.Macario, Roviglieto –

SS.Apostoli Pietro Paolo, Cancelli – SS.Filippo e Giacomo, Vallupo – S.Giovanni Evangelista, Cupoli

Santuario Madonna del Buon Consiglio, S.Eraclio

san rocco ...Carissimi parrocchiani,

oggi 3 aprile ripartiamo coraggiosi e fiduciosi, prima di tutto verso noi stessi e, particolarmente convinti che, con il vivere “io sto a casa”, con il rispettare le norme date dai nostri attenti “Superiori”. riusciremo a sconfiggere questo mortale “Coronavirus Covid-19” e avviarci con esultanza al giorno della luce, del sorriso, dell’abbraccio.

RIFLESSIONE: Viviamo la Settimana Santa in famiglia, con i figli, da soli, facendo nostro l’invito di Gesù: "Restate qui e vegliate... Simone, dormi? Non sei riuscito a vegliare un'ora sola? Vegliate e pregate, per non entrare in tentazione" (Mc 14,34.37-38; cf Mt 26,38.40-41). (consultare il Vangelo che hai in casa).

"Vegliare", "stare attenti", "avere cura”, "essere saldi nella fede, uomini forti" è un invito caldo e affettuoso di Gesù che vive con noi questo nostro tempo di crisi, di smarrimento. Gesù ci dice: restate con me, ci sono anch’io, la tua passione di uomo,di donna, di figlio è la mia passione. Viviamo la gravità dell'ora insieme e uniti al Signore perchè, c’è bisogno di scelte coraggiose e austere per raggiungere la fine della “pandemia” e vivere sempre lo splendore della Pasqua di risurrezione. “Restare/vegliare…” che significa?

 

 

 Resta/veglia il medico, l'infermiere, il personale sanitario negli ospedali e nelle case di cura, per lottare con tutte le forze con il malato contro “Covid-19”: minaccia mortale della salute. Resta/veglia il volontario, l’operatore della Protezione civile, delle Forze dell’ordine, il militare, nel servire a tutti, sicurezza, civiltà, speranza. Resta/veglia una società civile e religiosa nel cogliere prontamente i segni del male ergendosi, con determinazione e amore, con coraggio e competenza, con scienza e professionalità, non solo contro il “coronavirus” ma anche per contrastare “il trionfo dei prepotenti e dei furbi”. Resta/veglia ognuno di noi: vivendo insieme affabili, attenti con se stessi e con chi è con noi; condividendo “pane” e “lavoro”, educandoci alla responsabilità, alla cittadinanza attiva, alla fattiva solidarietà.

GIORNI – ORARI – INIZIATIVE: Nel rispetto delle norme date dal Governo Nella Settimana Santa e a Pasqua le celebrazioni liturgiche si terranno nell’Unità Pastorale: S.Eraclio-Cancellara, a porte chiuse, senza la partecipazione delle persone. Possiamo unirci nella preghiera anche con il Papa a Roma, il nostro Vescovo a Foligno usando i mezzi di comunicazione, e i social. (Si possono scaricare i testi liturgici dal sito: Chiesa cattolica).

Giovedì Santo – 9 aprile: ore 18,00 Chiesa di Cancellara - ore 20,45 Chiesa S.Marco– Nel rispetto delle norme date dal Governo - Celebrazione “Messa nella Cena di Gesù e Istituzione dell’Eucarestia”. Ai Comunicandi e alle famiglie in particolare, suggerisco di preparare con mamma un pane, fatto insieme e cotto in casa, da porre sul tavolo della cucina. Uniti spiritualmente al Sacerdote che celebra in Chiesa la Messa della cena di Gesù, guardando quel “pane” il ragazzo o la ragazza comunicando, leggerà il brano del Vangelo di Giovanni cap.13 vv 1-15 e il libro dell’Esodo 12,1-14, breve spiegazione di mamma, papà, o!!, preghiera insieme. Fine. Questo pane verrà conservato in un panno per essere poi preso il giorno di Pasqua a pranzo e a piccoli pezzi, come ha fatto Gesù, sia dato a tutti i presenti. E’ il Pane della Vita. E’ Gesù Risorto vincitore del male perché ama donandosi.

Venerdì Santo – 10 aprile . Ore 15,00 S.Marco e ScandolaroCelebrazione della Passione del Signore. Raccolti in famiglia o nella cameretta, seguire il rito. Leggiamo il Racconto della Passione dal Vangelo di Giovanni cap.18, 1-42.

Sabato Santo – 11 aprile: Ore 23,00 – Nel rispetto delle norme date dal Governo - Veglia Pasquale suggestiva!. Invito tutti in particolare i Cresimandi ad essere “partecipi spiritualmente”. Nella liturgia della Veglia troveremo suggerimenti su come essere “amici – testimoni” di Gesù, come vivere l’essere: “Luce” – “Acqua” – “Parola” nella vita di tutti i giorni. TRE INIZIATIVE: Accendere una candela, metterla sulla finestra, attaccare sulla porta di casa un disegno “inneggiante” all’amore e alla speranza, fare sventolare la bandiera Italiana, quella Europea e di un Paese del mondo perché con la “luce” e “l’unione” si costruisce il “mondo nuovo”, il mondo dei “risorti”.

Domenica di Pasqua – 12 aprile: S. Messa della Risurrezione al suono festoso delle campane: Ore 10,00 Colle Scandolaro, Ore 11,00 S.Marco – Nel rispetto delle norme date dal Governo, restando a casa, unirci nella preghiera, facendo in famiglia, un canto, recitando il Padre Nostro, il Credo, il Gloria, l’Alleluia!. Riscopriamo il nostro essere Chiesa-comunità. Inseriti in Cristo risorto “annunciamo” la fine dalla sofferenza, e uniti tra di noi diventiamo “garanti” di vita nella società. Vorrei chiedere a tutti coloro che suonano (flauto/violino/batteria/pianoforte…), di inviarci un loro semplice, festoso “brano musicale – una canzone”, li ascolteremo, li trasmetteremo dalle finestre…. è l’”aperitivo”, il “brindisi” del pranzo di Pasqua - Grazie!!!

Dalle case, dalle chiese, dalle moschee, dagli ospedali, dai prati, dalle montagne, da tutto il creato, salga festoso il grido: Cristo è risorto! Alleluia!!! Buona Festa a tutti! L’Uomo è Bellezza! Nessuno sia abbandonato, scartato.

Martedì di Pasqua – 14 aprile: Tradizionale Festa parrocchiale a S.Eraclio delle ANIME SANTE - (Chiesa aperta – celebrazioni senza popolo e nel rispetto delle norme date dal Governo) Ore 9,00 - ADORAZIONE EUCARISTICA - ore 18,00: S.MESSA in ricordo di tutte le persone morte in questo tempo sia della nostra parrocchia che del mondo.

S.Eraclio, 3 aprile 2020                                                                          d.Luigi – d.Cristian e il CPP

 

PS: GRAZIE: ai ragazzi che inviano alle catechiste, a noi sacerdoti, i loro lavoretti (disegni – foto – frasi…) Raccogliamoli per poi…. Farne una simpatica mostra. Un grazie alle catechiste, agli educatori e animatori dell’Oratorio e delle Associazioni. IN FUTURO...: Scuola, Famiglia, Chiesa, Società siamo “ponti sicuri” per i ragazzi, i giovani, gli adulti, gli anziani, nell’esercizio della responsabilità personale, fedeli all’uomo, a Gesù:. RAGAZZI BRAVI: seguite con garbo e insegnate con pazienza alle persone che non hanno “dimestichezza” con gli strumenti di comunicazione. FESTA DEI SACRAMENTI: Messa I° Comunione – Cresima non prima di ottobre p.v. LE BENEDIZIONI delle palme, delle pizze e… altro, sono rinviate ad una grande festa di popolo alla fine della “pandemia”.Prepariamoci fin d’adesso!!!! SOCIAL: RGU - Diocesi di Foligno - Gazzetta di Foligno -Televisione, TV2000 – InBlu.