alloro ai caduti

 

 

La Comunanza Agraria di Sant'Eraclio commemora la Festa della Repubblica, apponendo una corona d'alloro e la bandiera italiana alla lapide in onore dei nostri caduti, in piazza A.Gramsci.

 

 

 

 

 

 

 

logo comunanza   logo scuole

Il Consiglio di amministrazione si è riunito in modalità remota e ha concordato all’unanimità di procedere allo slittamento della data di chiusura del Concorso “Io resto a casa”, visto il protrarsi del lockdown.

Dando maggior tempo per poter realizzare i propri componimenti artistici, si pensa soprattutto agli alunni delle elementari che in questo modo potranno trascorrere al meglio il perdurare dello stare in casa, contribuendo, con il loro agire responsabile, al bene comune.

Il campo di concentramento Le Casermette di Colfiorito ....

 

di Andrea Piermarinicomunanze


Proseguono da parte di enti e associazioni le donazioni all’Ospedale “San Giovanni Battista” di dispositivi di protezione individuale al personale sanitario che è in prima fila per debellare il contagio da Coronavirus.

A scendere in campo questa volta è la Confederazione delle Comunanze Agrarie di Foligno composta dai Consigli di Amministrazione di Sant’Eraclio, Cancellara, Pale, Santo Stefano dei Piccioni, Scopoli, Sostino, Verchiano - Roccafranca che venerdì 24 aprile ha donato 250 visiere  alla dottoressa Cristina Cristofori in rappresentanza dei  medici e delle  infermiere del nosocomio folignate.

di Andrea Piermarini

trevi

 

IL CENTRO SOCIALE ANZIANI GRUPPO MARTANI DI BORGO TREVI HA DEVOLUTO UNA GENEROSA OFFERTA ALL’ASSOCIAZIONE “LA STELLA DEL MATTINO” DI SPELLO E HA CONTRIBUITO ALLA RACCOLTA DI GENERI ALIMENTARI INDETTA DALLA CARITAS PER LE FAMIGLIE MENO ABBIENTI DI TREVI PER SOPPERIRE ALLA DIFFICILE FASE ECONOMICA DERIVANTE DALLA PANDEMIA DA COVID 19 CHE STIAMO VIVENDO.

 

 La solidarietà è di casa nel Centro sociale anziani Gruppo Martani di Borgo Trevi.

In questi giorni per consentire alle associazioni e alle famiglie meno abbienti di affrontare la precaria situazione economica derivante dall’emergenza sanitaria da Coronavirus, i 180 soci presieduti da Pietro Coricelli, hanno dimostrato sentimenti di vicinanza, sostegno, fratellanza, predisponendo raccolte di denaro o acquistando beni alimentari.