di Andrea Piermarini

Santeraclio e i quattro colli 20140518-i quadri-040FOLIGNO - A Sant'Eraclio una "Coccinella" vola da 24 anni nell'universo dei bambini. Una associazione di volontariato che dal 1991, si è particolarmente distinta nel tempo, per la promozione, la gestione e l'organizzazione di attività ricreative socio culturali a favore di ragazzi sani e di soggetti diversamente abili per migliorare cosi le loro condizioni psico- fisiche e per facilitare il loro ingresso nella vita quotidiana.

I soci fondatori e i volontari dell'associazione si sono prodigati anche nella realizzazione di eventi che mirano alla valorizzazione delle specificità e delle tradizioni del paese di Sant'Eraclio.

 

Negli anni si sono succeduti ben tre presidenti: Albina Baldassarri, Giacomo Committeri e Marina Ramatelli.

Tra le manifestazioni promosse in tutti questi anni risalta il premio regionale di poesia "Giovanni Polanga" a cui hanno partecipato in passato personaggi del calibro dell’attore Sebastiano Somma e del campione di pugilato Gianfranco Rosi. L'associazione ha inoltre testimoniato i valori di solidarietà e speranza con l'assegnazione del Premio della bontà "Coccinella d'oro". Inoltre animazione e campus estivi contesto favorevole ai ragazzi per l'accettazione delle diversità. Ha mantenuto la tradizione della "Festa della Befana" promossa nel 1977 dall' “Arci Circolo '80” e collaborato allo "Sportello Donna".

Prossimo appuntamento di questa intensa attività è in programma domenica 24 maggio 2015 con la quinta edizione dell'estemporanea di pittura "Sant’Eraclio e i 4 Colli". L'arte pittorica per esaltare i borghi e le bellezze naturali di un territorio ricco di storia e cultura. Un ulteriore tassello per far sì che "la favola che abbiamo cominciato nel 1991 - sostiene la presidente Marina Ramatelli - non ha scritto la parola fine ma continuerà finché ci sarà un principe disposto a offrire un sorriso a chi vive nella diversità".