di Andrea Piermarini

IL CARNEVALE DEI RAGAZZI DI SANT’ERACLIO TRAMANDA ALLE NUOVE GENERAZIONI I PRINCIPI ISPIRATORI DELL’UNIONE EUROPEA PARTECIPANDO A FOLIGNO IL 9 MAGGIO ALLA “FESTA DELL’EUROPA”.

Logo EXPOFOLIGNO - Il Carnevale dei ragazzi di Sant'Eraclio la manifestazione folignate carnascialesca più rinomata in ambito regionale ha anche una valenza educativa in quanto è capace di tramandare alle nuove generazioni l'adesione ai valori e ai principi ispiratori che hanno favorito la costituzione dell'Unione Europea. E lo fa mettendo in mostra, in uno stand espositivo situato a Palazzo Trinci, le proprie eccellenze artigianali e artistiche tra cui spiccano i metodi innovativi della lavorazione della cartapesta, del polistirolo e della gommapiuma che come risultato finale hanno le gigantesche creazioni allegoriche che sono ammirate da adulti e bambini da oltre mezzo secolo.

L' occasione viene offerta dalla Festa dell'Europa, che si svolgerà sabato 9 maggio a Foligno. In questa data si celebra la pace e l'unità in Europa nel giorno della dichiarazione del Ministro degli Esteri francese Robert Schuman nel 1950 che proponeva la creazione della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio che avrebbe dato l’avvio alla fase costituente dell’odierna “Unione Europea”.

Dopo la cerimonia istituzionale in Piazza della Repubblica e la successiva inaugurazione del "Villaggio Europa" nel chiostro di Palazzo Trinci, all'Auditorium San Domenico dalle 10,30 è previsto un convegno su "L'Europa che verrà: solidarietà, cittadinanza e legalità".

Alle 20,30 Concerto per l'Europa a cura degli studenti dell'Istituto "Scarpellini" all'Auditorium San Domenico.

Nel "Villaggio Europa" chi vorrà potrà visionare tra gli altri lo stand del "Carnevale dei Ragazzi" arricchito da foto relative alla lavorazione dei carri allegorici e dei Corsi mascherati del 2015 e degli anni precedenti insieme alla proiezione di filmati realizzati da Domenico Loreti.

Lo staff del Carnevale capitanato dal presidente Fabio Bonifazi proporrà anche le Marionette Giganti, i giochi funambolici degli artisti da strada dell'“Academy Circus” e il vestito che rappresenta la mascotte "Foody" di Expo 2015 di Milano, realizzato dalle allieve del corso di moda dell'Istituto d’istruzione superiore "Orfini".

È intenzione del “Carnevale dei ragazzi” essere un elemento propositivo e trainante rispetto alle finalità che si prefigge la Festa dell'Europa, che solo la città di Foligno da due anni valorizza e promuove in Umbria.

Infine per far sì che la realtà del “Carnevale dei Ragazzi” si mantenga viva nel tempo sia in ambito culturale che sociale, attraverso la concreta collaborazione con altri enti e associazioni locali, è opportuno che la cittadinanza folignate doni il 5 per mille all’associazione di volontariato inserendo il codice fiscale 91000350545 e la firma del contribuente nella denuncia dei redditi 2015.